Gli amici della vista

    I nostri occhi sono sempre più sottoposti a sforzi e affaticati dalle stimolazioni luminose provenienti da televisione, computer, smartphone, tablet e dalle luci artificiali al neon. Inoltre a causa dell’inquinamento i raggi solari non sono più adeguatamente filtrati dall’atmosfera: ciò significa che se non vogliamo incorrere in piccoli o grandi disturbi – stanchezza e bruciore sono l’anticamera di una perdita di acutezza e di una cattiva visione notturna – dobbiamo avere maggiore cura dei nostri occhi. Anche a partire dalla giusta alimentazione.

    Carrot and pumpkin vegetable juiceA tutto Arancio: carote, zucca, melone & albicocca
    E’ la vitamina della vista per eccellenza: la vitamina A è coinvolta nel meccanismo della visione crepuscolare e una sua carenza comporta deficit nella visione notturna e xeroftalmia, una condizione in cui gli occhi non riescono più a lacrimare. Tra gli alimenti più ricchi di vitamina A troviamo le carote, la zucca, il latte, le uova, il melone, i peperoni rossi, le albicocche e l’anguria. È sufficiente anche solo mezza carota per soddisfare il bisogno giornaliero di vitamina A per l’organismo.

    Spinaci, broccoli e cavoletti di Bruxelles05-cavoli-broccoli
    Queste verdure sono ricche di luteina e zeaxantina, due carotenoidi presenti nella retina. Migliorano la densità dei pigmenti della macula che proteggono la retina e ne ritardano l’invecchiamento, neutralizzando i radicali liberi e assorbendo le radiazioni solari blu e ultravioletto.

    Agrumi per fare il pieno di Vitamina C
    La vitamina C, antiossidante per eccellenza, protegge gli occhi dai radicali liberi. È utile nel trattamento del glaucoma, nella prevenzione delle ulcere corneali e nell’eliminazione delle infezioni.
    Si trova nei limoni e negli agrumi in generale, ma anche nei vegetali a foglia larga, nelle fragole, nei peperoni, nei pomodori e nei cavolfiori.

    Avocadoavocado
    L’avocado è ricco di Vitamina E, utile nella prevenzione di disturbi oculari come cataratta e AMD (degenerazione maculare dell’età adulta) e nella prevenzione della vista annebbiata. Inoltre rafforza i muscoli oculari e aiuta a ridurre la fase acuta della fibroplasia reticolare. Una sua carenza potrebbe portare al distacco della retina. Troviamo la vitamina E anche in, mandorle, olio di mais, olio di germe di grano, nocciole, noci e pistacchi.

     

    Post your comments

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Iscriviti alla news
      Ricevi gli aggiornamenti della nostra community